Cognome di punta

Il fuoco è una forza estremamente distruttiva. Trovando sostanze adatte a bruciare a modo suo, le sottopone alla distruzione totale. Il processo di combustione non pianificato può farci conoscere quasi tutti i materiali: solidi, liquidi e gas. In relazione al materiale da bruciare, vengono utilizzati altri metodi di estinzione per orientare gli incendi. Il più alla moda è l'acqua. Tuttavia, non tutti gli esempi possono essere forniti. Negli incendi, troppo spesso si riferisce alla schiuma o alle polveri.Meno diffuso è l'uso del vapore per ridurre il fuoco e mitigarne la ripetizione. La minore popolarità della coppia deriva dal fatto che può essere presa solo in spazi ristretti e solo per estinguere certi incendi. Il vapore come metodo di estinzione non è utile per la prova di estinzione di foreste in fiamme. Ciò non significa che non sia importante prenderlo mentre estingue il legno che brucia. Il vapore è una soluzione, tra l'altro, durante gli incendi negli interni che stanno asciugando il legno, tuttavia le dimensioni di questi luoghi non possono superare i 500 metri quadrati.Il processo di tempra del vapore conta di fornirlo sotto pressione nella regione di fuoco. Di conseguenza, la diluizione dei gas infiammabili in aumento nella sua regione diventa presente, la concentrazione di ossigeno diminuisce, il che a sua volta impedisce il suo sviluppo e dopo alcuni minuti l'incendio si spegne. Il vapore può essere utilizzato non solo per estinguere fuochi di oggetti solidi, ma anche liquidi e gas. In casi recenti, tuttavia, il fuoco deve essere sparso solo sul quadrato chiuso. Nell'area aperta, il vapore acqueo perde la sua efficacia come agente estintore.